AiutaciPerAiutarti

Contatti

Siamo in Via Narni,19 Roma

 Centralino: 328.8191015

Governatore: 328.3565780

Profilo Facebook

 

email

info@misericordiaroma-at.org

 pec

info@pec.misericordiaroma-at.org

 

Visitatori

7087123
Today
Yesterday
This Week
Last Week
This Month
Last Month
All days
3063
4664
23719
7018895
114174
160834
7087123

Your IP: 54.90.202.184
Server Time: 2018-02-21 13:27:29

La Misericordia di Roma Appio-Tuscolano nasce ufficialmente l'11 Settembre 2006, quando i 18 soci fondatori si recano dal Notaio, dopo un anno di lavori per la costituzione dell’associazione e con le autorizzazioni ottenute dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie.

I fondatori sono per la maggior parte tutti studenti universitari del gruppo giovani parrocchiale “Unio Sanguis Christi” che, dopo un cammino di crescita spirituale, decidono di impegnarsi attivamente anche nella Carità, cercando di porre rimedio alle gravi emergenze sociali che sono presenti nel quartiere Appio-Tuscolano.

A proteggere la nascente associazione i fondatori scelgono San Gaspare del Bufalo, fondatore dei Missionari del Preziosissimo Sangue.

A riunire i fondatori e portare avanti questa avventura è il primo Governatore, Valerio Esposito, con alle spalle anni di volontariato nella Misericordia della sua Città natale, Orta Nova (Fg). Il correttore spirituale viene individuato nel parroco della parrocchia “SS. Corpo e Sangue di Cristo”, Don Domenico Altieri, nominato assistente dal Cardinal Vicario Card. Camillo RUINI .

Grazie a Don Domenico l’associazione ha anche una sede operativa, grazie alla concessione di una stanza nei locali parrocchiali.

Poco dopo seguirà nel delicato compito di seguire la nascente Misericordia il nuovo parroco Don Vincenzo Zoino che, prendendo il posto di Don Domenico Altieri , ne diviene il nuovo correttore. Da subito il nuovo parroco prende a cuore la Misericordia, spronando e incoraggiando i ragazzi anche nei momenti di sconforto e aiutandoli in tutti i modi, anche materialmente oltre che spiritualmente.

Grazie all’esperienza maturata e all’aiuto economico della Misericordia di Orta Nova, il nuovo Governatore e il magistrato, con l’aiuto del parroco, nel giro di pochi mesi provvedono ad assicurare i volontari, organizzano i primi servizi sociali, ottengono l’iscrizione al registro regionale del volontariato e organizzano varie manifestazioni di beneficenza per raccogliere fondi.

In poco tempo l’associazione cresce in numero di servizi e di volontari portando avanti nuove attività anche in altri settori oltre al sociale.

Viene costituito un nucleo di Protezione Civile, con cui partecipano all’esercitazione “Diamante 1” in Calabria. Cominciano a impegnarsi, collaborando con la comunità S. Egidio, nell’assistenza dei senza tetto presso la stazione Tuscolana, a cui forniscono la cena, richiamando spesso l’attenzione dei media per questo servizio.


La PRIMA AMBULANZA!

Venuti a conoscenza della nuova Misericordia, oltre alla Misericordia di Orta Nova, un'altra associazione decide di aiutare i giovani volontari, è la Misericordia di Trebisacce (Cs).

Grazie all’aiuto della direttrice dell’Ugem (Ufficio Gestione Emergenze di Massa) dott.sa Francesca Rossi le due Misericordie il 20 Maggio 2007 celebrano a Trebisacce la S. Messa in occasione del Gemellaggio e della consegna di un ambulanza che fraternamente la Misericordia di Trebisacce ha donato.

Festeggiata anche a Roma la consegna del mezzo questo viene subito utilizzato e partono così i primi corsi di formazione per i futuri soccorritori. Viene, nel frattempo, anche attivato un gruppo di ascolto e supporto psicologico e vengono potenziati i servizi di assistenza ai bisognosi che, ogni giorno numerosi, si rivolgono ai 70 volontari della Misericordia di Roma Appio Tuscolano.

Il 10 Novembre 2007, dopo l’elezione e l’insediamento dei nuovi organi nazionali delle Misericordie d’Italia, la Misericordia di Roma Appio- Tuscolano viene affiliata, dopo aver terminato l’anno di tutoraggio, con la Misericordia di Roma S. Romano.

Un grande contributo in termini di supporto e assistenza viene data, oltre che dalla Misericordia di S. Romano e dal Governatore Francesco Sabatino, anche dai confratelli di un'altra Misericordia romana, quella di Castel Giubileo, con cui nasce un forte legame affettivo e di collaborazione con i volontari e con il Governatore Mario Martina.


Se sei interessato a conoscere la storia delle Misericordie clicca qui.